Le più belle storie del nonprofit in Italia

divider

Vincitori 2020

separator

Il 2020 è un anno diverso. Nessuno si sarebbe aspettato di vivere e affrontare una pandemia, una situazione che ha inciso sulle vite di tutti. Ma molte persone hanno reagito, con cuore e capacità, e tra queste certamente vi sono fundraiser e donatori.

Anche la IX edizione dell’Italian Fundraising Award ha vissuto questa situazione eccezionale, ed eccezionale è stato il riconoscimento che si è voluto dare.

I vincitori delle due categorie del premio che vengono ogni anno premiate da ASSIF e l’Associazione Festival del Fundraising sono proprio loro: tutti i fundraiser e tutti i donatori italiani.

Fundraiser e donatori italiani hanno risposto ad un grave momento di fragilità aiutando non solo la sanità italiana, ma tutto il terzo settore. E di conseguenza, la collettività. Hanno mostrato una grande forza, adattandosi ad un nuovo contesto ma trasmettendo lo straordinario valore del dono.

Sarebbe stato complicato quest’anno assegnare l’Italian Fundraising Award come avveniva nelle edizioni passate, a un singolo fundraiser e a un singolo donatore. Non sarebbe stato possibile vivere il momento della premiazione sul palco come gli altri anni, sarebbe stato un premio “a metà” e in questo contesto vissuto nei mesi passati ci sembrava difficile riconoscere il lavoro di un solo professionista, o il dono di una sola persona. Ma c’era la volontà di assegnarlo ugualmente, ci sembrava doveroso e giusto, oltre che… bello, come segnale e riconoscimento.

Tutto si è dovuto riconvertire all’online, anche il Festival del Fundraising appena trascorso. Forse più distante, ma anche più forte intenso come dice Stefano Malfatti, Presidente dell’Associazione Festival del Fundraising. L’Italian Fundraising Award viveva della suspance delle candidature, delle votazioni, della forza delle storie di fundraiser e donatori, ma quest’anno ha voluto esaltare lo spirito e la cultura del dono nel suo significato più profondo, mettendo al centro la forza della relazione e del sostegno reciproco.

Per il Presidente di ASSIF Nicola Bedogni, questa scelta per l’Italian Fundraising Award 2020 vuole proprio valorizzare il messaggio con cui il dono emerge come contagioso, contaminando gli animi di coloro che hanno reagito con cuore e creatività all’emergenza: donatori e fundraiser.

Per cui, quest’anno, l’Italian Fundraising Award nella sua IX edizione è assegnato a tutti i fundraiser e tutti i donatori italiani che hanno creduto nel nostro Paese, nelle sue professionalità, nel suo cuore. E ci hanno creduto così tanto da sostenerlo aiutandolo a vincere la fragilità. Rendendolo forte. Migliore.